Skip to content

Occhiaie: come ridurle con il trattamento lipofilling

Le occhiaie, da tempo fattore di insicurezza


Chiunque sfoggi un paio di occhiaie lo sa: scure per definizione, antiestetiche, difficili da coprire con il make up, specie se particolarmente accentuate, conferiscono un aspetto stanco e provato a tutto il viso. Le occhiaie sono purtroppo causa di grande insicurezza sia nelle donne che negli uomini, a qualsiasi età. Cerchiamo di coprirle in tutti i modi possibili, che sia trucco o rimedi naturali fai da te. Ma bisogna per prima cosa individuare quali sono le cause che portano alla formazione delle occhiaie. 

Il primo responsabile delle occhiaie è senza dubbio un cattivo riposo. Fattori di stress come notti in bianco e ortostatismo protratto (ossia lo stare in piedi a lungo) possono indurre la loro comparsa, ma molto dipende anche dalla particolare zona del contorno occhi. La pelle attorno agli occhi è molto più sottile rispetto a quella del resto del viso, impoverita del film idrolipidico protettivo. Con un derma di questo tipo, meno ricco di collagene, si verifica un rallentamento del microcircolo, sia sanguigno che linfatico.

lipofilling-portincasa-occhiaie

Anche le troppe ore al pc, non solo per via dello smartworking, ormai di routine, ma anche per i momenti di svago trascorsi sui social o davanti alle serie tv, hanno un ruolo attivo nella comparsa delle occhiaie. 

Trattamento lipofilling


Ad oggi esistono tantissimi trattamenti estetici per ridurre o eliminare la presenza di occhiaie, tra questi il trattamento lipofilling. 

Che cos’è? Il lipofilling è un intervento chirurgico che mira a colmare quei vuoti di volume che si sono creati sotto gli occhi, iniettando il grasso del paziente direttamente dov’è richiesto il riempimento. Le occhiaie incavate tra la guancia e la palpebra si riempiono e lo sguardo ritorna armonioso e meno stanco. L’intervento include varie fasi: 

  • Il grasso iniettato nelle occhiaie è di solito prelevato dall’addome (zona donatrice);
  • Il grasso estratto è centrifugato;
  • Solo la parte solida che rappresenta la parte di qualità del grasso viene utilizzato per il lipofilling (sangue e olio estratto vengono scartati); 
  • Il grasso viene iniettato con una canula apposita, in mood da non essere visibile sotto la pelle. 

Il lipofilling può donare uno sguardo molto più ringiovanito e sano. Come ogni intervento, il lipofilling però ha dei rischi e delle complicazioni: la comparsa dei granuli sottopelle potrebbe compromettere il risultato finale perché il materiale è stato impiantato troppo in superficie o in eccesso. In questi casi l’eccesso di grasso può essere rimosso chirurgicamente. Inoltre può portare gonfiore, lividi e fastidio e dolore localizzato. 

Il risultato è immediato, ma l’aspetto finale non sarà visibile prima di 3 mesi. Dopo l’intervento circa il 30% del grasso iniettato si assorbe nei primi tre mesi, il rimanente grasso è integrato. Questo è il motivo per cui un secondo intervento potrebbe essere necessario.