Skip to content

Cosa devi sapere sul sollevamento del seno

Invecchiamento, gravidanza, significativa perdita di peso o fattori genetici possono causare un abbassamento del seno. Questa condizione può essere corretta con un intervento di sollevamento del seno (o mastopessi), che lo rimodella rimuovendo la pelle in eccesso e sollevando capezzoli e areole per un aspetto più giovane e bello.

Un seno “provato” da invecchiamento e gravidanze può perdere quel tono che aveva in età giovanile. Per questo tipo di situazioni c’è un intervento specifico, appunto, di sollevamento del seno comunemente noto come mastopessi.

Questo intervento non cambia le dimensioni del vostro seno, per cui se lamentate dimensioni eccessive l’ideale sarebbe eseguire una riduzione del seno, mentre nel caso in cui desideriate aumentare il vostro seno si parla più propriamente di mastoplastica additiva attraverso l’inserimento di protesi.

sollevamento-del-seno

Il mio scopo è quello di personalizzare ogni procedura chirurgica in base al corpo e all’aspetto della paziente. L’obiettivo è quello di ottenere una forma piacevole e proporzionata alla figura, senza stravolgerla.

Durante la tua prima visita, il chirurgo come sempre stabilirà quali siano gli obiettivi, nonché la storia medica, i farmaci assunti ed eventuali interventi precedenti; inoltre, risponderà anche a tutte le domande, spiegando cosa aspettarsi dall’intervento chirurgico e dando consigli su come prepararsi per l’intervento.

La procedura di sollevamento del seno

L’intervento di mastopessi richiede solitamente circa 2 ore di esecuzione; può anche essere combinato con altre procedure, come l’ addominoplastica, purché il tempo totale dell’intervento non superi le 7-8 ore.

Le incisioni sono solitamente intorno alle areole, sotto la piega del seno e in una linea verticale dalle areole alla piega. In alcuni casi, l’incisione sotto la piega non è necessaria. Ci saranno delle cicatrici, ma col tempo diventeranno meno evidenti.

sollevamento-del-seno

Cosa aspettarsi dopo l’intervento?

Subito dopo l’intervento verrà fornito un reggiseno chirurgico, da indossare per alcune settimane. Alcuni lividi, gonfiore, indolenzimento, senso di oppressione e prurito sono normali dopo un sollevamento del seno. Possono eventualmente essere prescritti degli antidolorifici per alleviare il disagio. Questi sintomi diminuiranno gradualmente durante le prime settimane.

La sospensione dall’attività lavorativa avviene in genere per 2 settimane; si sconsiglia in ogni caso di effettuare attività faticose (come sollevare oggetti pesanti o fare palestra) per 4 settimane.

Infine, possono occorrere fino a 6 mesi per avere risultati definitivi post intervento.

Sollevamento del seno: quali sono le domande più frequenti?

In genere durante la visita preliminare i miei pazienti sollevano alcune perplessità in relazione alla mastopessi; ho pensato di racchiudere qui le domande più frequenti che mi vengono rivolte, così da chiarire qualche dubbio “preliminare”.

1.    Quanto è dolorosa la fase post intervento?

Il vostro chirurgo vi fornirà tutti gli strumenti e le conoscenze necessarie per ridurre al minimo il disagio durante il recupero. Vi verranno prescritti farmaci antidolorifici per aiutare il processo di guarigione iniziale; in ogni caso tutte le pazienti affermano che il processo di recupero vale i risultati ottenuti.

Qualsiasi procedura chirurgica causa un certo livello di disagio, ma affidandovi ad un professionista competente verrà garantita la vostra sicurezza e una rapida guarigione. Dopo l’intervento chirurgico, vedrete miglioramenti significativi ogni giorno e, entro il terzo giorno, la maggior parte delle pazienti riesce a stare tranquillamente in piedi e riprende a svolgere la maggior parte delle attività quotidiane leggere.

2.    Avrò bisogno di una pausa dal lavoro dopo il sollevamento del seno?

Si tende a programmare circa una settimana di ferie dal lavoro per consentire il recupero. In molti casi, le pazienti riferiscono di essere in grado di rientrare anche prima se il loro lavoro non è fisicamente impegnativo.

3.    Il mio seno si abbasserà di nuovo dopo la mastopessi?

Questo tipo di intervento mira a creare un aspetto bello e giovanile al seno che sia armonico rispetto alla fisicità della paziente. Detto questo, il sollevamento del seno non può fermare il processo di invecchiamento: nel tempo, è normale sperimentare cambiamenti nell’elasticità della pelle.

Un lifting del seno aiuterà a rallentare considerevolmente questo processo e fornirà un aspetto naturale con l’avanzare dell’età. Questa procedura offre sostanziali miglioramenti estetici rispetto a quelli senza i vantaggi di un lifting chirurgico.

4.    Dove vengono eseguite le incisioni chirurgiche?

Ogni procedura che eseguo è del tutto unica; di conseguenza, il punto in cui avverranno le incisioni può variare ampiamente da paziente a paziente. A seconda della quantità di pelle che il chirurgo intende rimuovere, vengono valutate e scelte le migliori opzioni di posizionamento dell’incisione per i risultati desiderati.

Sollevamenti del seno più importanti possono richiedere incisioni che vanno completamente attorno alla circonferenza dell’areola, verticalmente in basso e, in alcuni casi, orizzontalmente sotto la piega del seno.

5. Devo completare degli esami medici prima dell’intervento di una mastopessi?

Si. In genere viene raccomandato a tutte le pazienti di sottoporsi a una mammografia prima dell’intervento chirurgico. Come per tutti gli interventi di chirurgia estetica, inoltre, è opportuno effettuare analisi del sangue di cosiddetta “routine” complete.

6.    Posso cambiare le dimensioni del mio seno durante l’intervento di sollevamento del seno?

Assolutamente no: come ho già detto, l’obiettivo di questo intervento è quello di creare nuova forma e dimensione del seno che integri perfettamente il vostro corpo. Se il desiderio è quello di aumentare o ridurre le dimensioni del seno, sarà possibile combinare questo intervento con uno finalizzato all’aumento o alla riduzione.

7.    Ci sono rischi o possibili complicanze?

Come con tutti gli interventi chirurgici, esiste il rischio di cicatrici, sanguinamento o possibile infezione. Il vostro chirurgo però farà tutto ciò che è previsto per garantire che ogni paziente riceva i più alti livelli possibili di assistenza e sicurezza.

In rari casi, possono esserci lievi differenze nella forma o nella dimensione del seno. Una piccolissima minoranza di pazienti può avvertire una perdita di sensibilità nella regione del capezzolo e dell’areola. Alcuni pazienti possono anche manifestare reazioni lievi a farmaci o anestetici.

Conoscere tutti i rischi è una parte essenziale per prendere una decisione informata sul perseguimento di un sollevamento del seno. È anche importante ricordare che i sollevamenti del seno invertono l’orologio, ma non possono fermare il processo di invecchiamento.