Skip to content

Che differenza c’è tra chirurgia plastica e chirurgia estetica?

Chirurgia plastica: conosciamola meglio

La chirurgia plastica è una branca della chirurgia che ha lo scopo di migliorare dei difetti anatomici o congeniti nel corpo umano oppure di correggere i difetti causati da interventi chirurgici, malattie, traumi e infortuni.

Le radici della chirurgia affondano nell’Antica India e nell’Antica Roma, quando si utilizzavano innesti cutanei per ricostruire parti del corpo amputate a causa della mutilazione giudiziaria (amputazione di parti del corpo ai trasgressori delle leggi e alle donne di facili costumi).

chirurgo plastico

Il chirurgo plastico

Il medico specializzato nella chirurgia plastica è il chirurgo plastico, esso ha il compito di localizzare il problema e trattarlo con le giuste cure.

Le tecniche più utilizzate dai chirurgi plastici sono: gli impianti, gli innesti e lembi.

Gli impianti sono le soluzioni più diffuse ed hanno lo scopo di riempire o correggere i problemi estetici e non solo. Tra gli impianti utilizzati dagli specialisti ci sono le protesi, in materiali come il silicone, per il seno, i polpacci, glutei ecc.

Gli innesti sono delle parti di tessuto che vengono prelevati da una parte del corpo del paziente per essere applicati nell’area che deve essere sottoposta all’innesto. Gli innesti più utilizzati sono costituiti da osso corticale o spongioso fresco.

I lembi sono dei segmenti di tessuto contenenti una rete di vasi sanguigni e sono utilizzati per ricostruire un’area che ne è priva a causa di traumi, interventi o della rimozione di tumori.

E la chirurgia estetica?

La chirurgia estetica si divide ulteriormente in due categorie: la chirurgia ricostruttiva ed estetica.

La chirurgia ricostruttiva è fondamentale per la ricostruzione di difetti che oltre al fattore estetico fanno leva sul malfunzionamento degli organi.

La chirurgia estetica si occupa di migliorare l’aspetto estetico di una parte del corpo, quindi si tratta di interventi non primari che sono a scelta ed a carico del cliente.

Lo scopo della chirurgia estetica, quindi, è quello di migliorare esteticamente il corpo per migliorare l’autostima del paziente e aiutarlo ad accettare il suo corpo.

chirurgia estetica

Le tecniche di chirurgia estetica più utilizzate oggi sono:

  • Mento plastica
  • Rinoplastica
  • Mastoplastica
  • Lifting
  • Trattamenti a base di Botulino

Chirurgia estetica e plastica viaggiano sullo stesso binario, oggi molti chirurgi plastici si occupano anche di estetica.

Però è importante specificare che per quanto possano avere uno scopo comune – il benessere dell’assistito – queste due branche della chirurgia sono comunque separate.

Quando una donna si rivolge ad un medico per un intervento chirurgico al seno, non è detto che lo faccia solo per aggiungere una taglia in più al suo seno. Spesso questi interventi estetici avvengono per motivi strettamente medici, come lo svuotamento di un seno troppo abbondante o il riempimento con delle protesi in seguito allo svuotamento delle mammelle dopo la rimozione di un tumore.

In ogni caso, è importante affidarsi ad un professionista qualificato che sappia soddisfare a pieno le esigenze del paziente ed utilizzare dei materiali di alta qualità, perché gli interventi chirurgici sbagliati o mal riusciti possono causare seri problemi di salute nel lungo termine.