Skip to content

Bichectomia: ecco che cos’è

Il desiderio di un volto più definito e snello ha portato molte persone a considerare la bichectomia, una procedura chirurgica estetica mirata a ridurre le cosiddette “bolle di Bichat”. Queste formazioni di tessuto adiposo si trovano nella regione delle guance e possono influenzare l’aspetto del viso, soprattutto con l’avanzare dell’età.

Cosa sono le bolle di Bichat?

La bichectomia è una procedura chirurgica estetica che mira a ridurre le bolle di Bichat, comunemente chiamate pallottole ovvero depositi di grasso situati nelle guance. Queste formazioni prendono il nome dal chirurgo francese Marie François Xavier Bichat, che le descrisse nel 1700. Le bolle di Bichat, se non trattate, possono influenzare l’area inferiore del viso, causando la perdita di tono ed elasticità dei tessuti.

Qual è la funzione delle bolle di Bichat?

Le bolle di Bichat hanno la funzione di lubrificare i muscoli utilizzati durante la masticazione e sostenere le guance dei neonati durante l’allattamento. Sebbene siano più evidenti nei bambini appena nati, non sono indispensabili in età adulta. Durante lo sviluppo e la crescita del bambino, la quantità di grasso nelle guance tende a ridursi naturalmente, contribuendo a definire i lineamenti del viso. Tuttavia, in alcuni casi, le bolle di Bichat non si riassorbono completamente, lasciando le guance più rotonde e pronunciate di quanto desiderato.

Trattamenti disponibili per ridurre le bolle di Bichat

Nel vasto panorama delle opzioni estetiche per perfezionare i tratti del viso, la bichectomia emerge come l’opzione principale per ridurre le bolle di Bichat. Attraverso la bichectomia, il chirurgo plastico può rimuovere una parte del grasso dalla bolla di Bichat, ridefinendo le guance e conferendo un aspetto più snello al volto. Dopo l’intervento, le guance appaiono più scolpite, e l’effetto risultante è talvolta descritto come guance di Nefertiti, in riferimento alla regina egiziana nota per la sua bellezza nell’antico Egitto.

Per chi è indicata la Bichectomia?

L’intervento è particolarmente indicato per persone tra i 18 e i 50 anni. Dopo i 50 anni, il viso tende naturalmente a perdere tessuto adiposo, rendendo meno adatta la procedura. La bichectomia offre una soluzione permanente per coloro che cercano di definire e modellare i contorni del viso.

bichectomia

Il processo chirurgico

L’intervento, eseguibile ambulatorialmente in anestesia locale, dura circa 40 minuti. Un’incisione di circa 5 millimetri viene fatta all’interno della guancia per accedere alle bolle di Bichat. Attraverso questa incisione, il chirurgo rimuove il tessuto adiposo in eccesso e chiude l’incisione con punti riassorbibili.

Risultati e post-operatorio

Dopo l’intervento, è normale sperimentare gonfiore moderato e lieve fastidio, che scompariranno nei primi giorni. Evitare fumo, alcool, attività sportiva ed esposizione al sole è fondamentale per una rapida guarigione. La cura dell’igiene orale è essenziale, e vengono prescritti antidolorifici e antibiotici per prevenire infezioni.

bichectomia

Benefici della Bichectomia

La bichectomia offre guance più definite, miglioramento dell’ovale del viso e un aumento della prominenza delle ossa zigomatiche. I risultati definitivi sono apprezzabili dopo circa 3-6 mesi, quando l’edema si è completamente riassorbito.
In conclusione, la bichectomia è un’opzione per coloro che cercano di ottenere un volto più armonioso e attraente. Prenota una visita per determinare se questa procedura è adatta alle tue esigenze e aspettative.

Categorized: Estetica Viso
Tagged: